sabato, 13 Aprile 2024
HomeNapoliLa procura chiede l'inibizione per 11 mesi ad Aurelio De Laurentiis: le...

La procura chiede l’inibizione per 11 mesi ad Aurelio De Laurentiis: le conseguenze

Come ormai noto, nell’ambito del caso plusvalenze, la procura della FIGC ha richiesto l’inibizione per il presidente del Napoli, Aurelio De Laurentiis.

- Advertisement -

La società ed ADL saranno sentiti in tribunale nella giornata di domani. Ma già c’è chi prevede quali possano essere le conseguenze nel caso in cui l’inibizione venga confermata.

A spiegare i risvolti è stato Il Mattino, che nell’edizione odierna scrive:

Se De Laurentiis dovesse essere inibito, scatterebbe il divieto di svolgere la propria attività ufficiale in qualsiasi circostanza. Non potrebbe avere accesso al terreno di gioco, agli spogliatoi e locali annessi in occasione delle partite, nemmeno quelle amichevoli“.

E ancora:

- Advertisement -

Inoltre l’inibizione di un dirigente impone anche l’impossibilità di svolgere alcune attività a livello manageriale e amministrativo. Ad esempio, non potrà partecipare in prima persona alle trattative di calciomercato, rinnovo contratti, o in generale sottoscrizione di accordi“.

E infine “non potrà rappresentare il club nelle assemblee della Lega“.

Insomma, un bel grattacapo, che preoccupa i tifosi soprattutto per quanto riguarda l’attività di calciomercato. ADL non potrebbe più intervenire in maniera diretta. E anche alcuni dei suoi collaboratori più stretti non potrebbero, dato che anche per alcuni di loro è stata chiesta l’inibizione.

- Advertisement -
spot_imgspot_img
ARTICOLI SIMILI

HOT NEWS