lunedì, 20 Maggio 2024
HomeGli avversariL’ex presidente della Roma Pallotta:“Noi e il Napoli dovevamo preoccuparci della Juve”

L’ex presidente della Roma Pallotta:“Noi e il Napoli dovevamo preoccuparci della Juve”

Scossone fatto partire da James Pallotta.

- Advertisement -

L’ex Presidente della Roma è tornato sui suoi anni di presidenza descrivendo alcuni aspetti del calcio italiano.

Queste le sue parole a SiriusFM che hanno fatto il giro d’Italia:

Quando guardi le indagini inizi a mettere in dubbio il fatto che la Juventus sia la squadra più forte degli ultimi nove anni.

Avevano lo stadio di proprietà e il doppio dei nostri ricavi. Se avevamo in rosa un giocatore di livello dovevamo preoccuparci dell’assalto della Juve sul mercato”.

- Advertisement -

E poi conclude:

Lo hanno fatto con noi, con il Napoli e con il Milan. Ora lo hanno fatto con la Fiorentina. Poi però vedi le indagini sulle plusvalenze e sembra che la Juve abbia fatto qualche giochino sul mercato. Non sappiamo cosa ne verrà fuori“.

Parole durissime quelle del magnate americano.

Parole che coinvolgono anche il Napoli. In particolar modo Pallotta fa riferimento al mercato dei bianconeri, che ha sempre puntato ai migliori giocatori delle avversarie, finendo per indebolirle.

Nello specifico, in questi anni la Juventus ha sottratto Higuain al Napoli; Chiesa, Bernardeschi, Vlahovic alla Fiorentina; Pjanic alla Roma.

Giocatori che hanno permesso ai bianconeri non solo di rafforzarsi, ma anche di privare le antagoniste dei loro migliori giocatori.

- Advertisement -
spot_imgspot_img
ARTICOLI SIMILI

HOT NEWS