giovedì, 18 Aprile 2024
HomeMondo NapoliFabio Cannavaro duro su Osimhen "Con me non avrebbe visto pallone"

Fabio Cannavaro duro su Osimhen “Con me non avrebbe visto pallone”

Fabio Cannavaro è uno dei napoletani più conosciuti al mondo.

- Advertisement -

Nato a Napoli nel 1973 il difensore ha vinto da capitano la Coppa del Mondo del 2006.

Ha vestito oltre quella del Napoli da giovanissimo, numerose maglie, anche fuori dall’Italia.

Il fratello Paolo invece, sempre difensore centrale, ha capitanato per lungo tempo la squadra partenopea.

A differenza di Paolo però, Fabio non ha sposato come compagna di vita il Napoli, da cui se ne è andato giovanissimo.

- Advertisement -

Proprio per questo tra i due il più amato a Napoli resta il fratello minore Paolo.

Per i tifosi indelebile resta la “macchia” del suo passaggio alla Juventus, di cui ha vestito la casacca per ben 2 diversi momenti della sua carriera (dal 2004 al 2006 e dal 2009 al 2010).

Cannavaro ha parlato ai microfoni di Sky Sport, in cui ha dato spazio ad un uscita poco felice sull’attaccante napoletano Victor Osimhen:

“Con me non avrebbe toccato palla, sarebbe uscito dal campo senza sorriso”.

Questa la frase che ha fatto scatenare subito i social ed i vari tifosi napoletani, tifosi a cui Osimhen ha abituato molto bene nell’ultimo periodo a suon di grandi prestazioni.

Molte sono state quindi le critiche fatte verso Cannavaro, ed i supporter che hanno commentato.

Lo stesso ex difensore ha poi parlato anche di altri temi, come quello della sua carriera in Cina da allenatore. L’ex pallone d’oro del 2006 ha dichiarato di essersi sempre trovato a suo agio nel continente asiatico, ma che adesso ha deciso di tornare nuovamente in Italia.

Un pensiero anche sul suo stile di calcio come allenatore:

“Dipende dalle caratteristiche dei giocatori, si può giocare con la difesa alta ma devi avere giocatori veloci”.

Mi piace un calcio aggressivo e offensivo. Ma quello che conta sono i fatti. I concetti vanno fatti comprendere ai giocatori e capire. Se ti rendi conto che tu hai delle idee e la squadra non ha quelle caratteristiche, devi cambiare”.

- Advertisement -
spot_imgspot_img
ARTICOLI SIMILI

HOT NEWS