sabato, 15 Giugno 2024
HomeNewsIl Commissario Tecnico di Osimhen: "Mi ricorda Drogba"

Il Commissario Tecnico di Osimhen: “Mi ricorda Drogba”

È uno degli argomenti più in tendenza degli ultimi giorni: Victor Osimhen.

- Advertisement -

Il calciatore nigeriano dopo la doppietta al Leicester è arrivato alla ribalta non solo nazionale, con molte prime pagine dedicate in Italia, ma anche europea ed internazionale.

Su di lui si sono sprecate le parole di opinionisti, giornalisti ed altri addetti ai lavori.

Sull’attaccante del Napoli si è espressa però anche una persona che lo conosce molto bene. È il CT della Nigeria Gernot Rohr, che ha rilasciato un’intervista a TuttoMercatoWeb.

L’allenatore ha esaltato Osimhen, ma soprattutto lo ha paragonato ad una leggenda del passato: Didier Drogba.

- Advertisement -

Queste le parole del tecnico a riguardo:

“Osimhen può diventare il nuovo Drogba, senza ombra di dubbio”.

“Victor ha varie caratteristiche che somigliano a quelle dell’ex attaccante del Chalsea leggenda ivoriana Didier. La speranza è che possa eguagliarlo sia come prestazioni in Nazionale che con le proprie squadre”.

Ricordiamo che Drogba è stato in assoluto il giocatore più importante della Costa d’Avorio. Nonchè colui che è stato decisivo per la vittoria del Chelsea in Champions League nel 2012 contro il Bayern Monaco.

Questi alcuni dei suoi dati di carriera:

L’ivoriano ha cambiato ben nove maglie. Quelle di Levallois, Le Mans, Guingamp, Marsiglia, Chelsea, Shanghai Shenhua, Galatasaray, Montreal Impact, Phoenix Rising.

Ma è appunto con il Chelsea che ha fatto la storia: 164 gol in 381 presenze, conquistando Champions League, 4 Premier League, 4 Coppe d’Inghilterra, 3 Coppe di Lega Inglese, 2 Community Shield.

A questi trofei si aggiungono premi individuali come: 2 volte calciatore africano dell’anno, Golden Foot, 2 volte Capocannoniere della Premier League inglese, oltre ad essere stato inserito negli undici ideali mondiali ed europei.

Per lui anche 65 gol in 105 presenze con la Costa d’Avorio, primato assoluto per la Nazionale africana.

Insomma certamente non un paragone leggero per Osimhen, che dovrà dimostrare negli anni se le aspettative su di lui saranno mantenute o meno.

- Advertisement -
spot_imgspot_img
ARTICOLI SIMILI

HOT NEWS